3dfxzone.it AMDZone.it ATIZone.it HWSetup.it NVIDIAZone.it UnixZone.it 3dfxzone.it Community
Forumzone Community
Torna indietro   Forumzone Community > » Ambiti applicativi | Gaming su PC e console > Emulatori
Registrazione Ricerca Messaggi recenti Contrassegna i forum come già letti Utenti FAQ Regolamento

In primo piano

Emulatori Forum dedicato al mondo dell'emulazione
Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 06-09-2007, 00.53.33   #1
il faido
Forumzoniano Novizio
 
L'avatar di il faido
 
Data registrazione: 01-08-2007
Residenza: varese
Messaggi: 140
Cool WinUae configurazione per giocare bene

1. Tutti i file necessari per l'installazione e configurazione del WinUAE

Allora, prima di tutto per poter usare il WinUAE con supporto Picasso 96, avrete bisogno dei seguenti file:

L'ultima versione dell'emulatore WinUAE. ( Andate nella sezione Emulatori ).
Il Kickstart 3.1 ( Andate nella sezione Tools ).
L'Amiga WorkBench 3.1 (Andate nella sezione Programmi ).
L'ultima versione dei driver Picasso 96 (1.40 o superiore) che sono indispensabili al funzionamento dell'emulatore in modalità Picasso96 ( Andate nella sezione Tools ).
Una versione qualsiasi dell'utility LHA, la quale è indispensabile se volete scompattare i vari archivi ( Andate nella sezione Tools ).
2. Configurazione del WinUAE sotto Windows

Allora, prima di tutto dovrete scompattare il WinUAE in una directory a vostro piacimento (es. C:\Emu\Amiga\WinUAE).
Dopo dovrete copiare il Kickstart 3.1 nella directory in cui avete messo l'UAE.
Adesso scompattatevi i dischi del Workbench (come detto sopra, i dischi Amiga sono solamente dei file che hanno estensione *.ADF) nella sottodirectory che preferite (es C:\Emu\Amiga\WinUAE\FD).

Bene, adesso siamo pronti per lanciare l'emulatore.
Fate doppio click sopra l'icona "WinUAE.exe", e all'apparire del menu fate come vi dico:

Andate nell'area di configurazione della memoria RAM e settatela in questo modo: CHIP (2mb) - FAST (None) - SLOW (None) - Z3-Fast (32mb) - RTG (2mb) (ovviamente in seguito potrete sperimentare quante soluzioni volete, ma se è la prima volta che usate il WinUAE, allora vi consiglio di usare la configurazione già sperimentata da me), MA ricordatevi di andare PRIMA nella sezione CPU ed impostare l'emulazione da 68000 a 68020, altrimenti gli slider Z3-Fast e RTG non saranno selezionabili.

Ricordatevi inoltre di selezionare il Kickstart 3.1 nella sezione ROM.

Dopo andate nella sezione Sound ed impostate l'emulazione sonora che preferite (in base alla potenza della vostra macchina). Potete anche impostare Disabled, così l'emulazione avrà un vertiginoso incremento di velocità, ma rinuncerete all'audio.

Adesso entrate nella sezione Floppies e inserite nel gadget del drive DF0: il file del disco di installazione dell'Amiga OS (si chiama Workbench3.1.adf ) nel DF1: inserite il disco Install3.1.adf, e nei restanti due mettete rispettivamente il disco Extras.adf e Locale3.1.adf (non vi preoccupate se vi avanzeranno due dischi, e cioè quello dello Storage3.1.adf e Fonts3.1.adf, perché li inserirete successivamente durante l'installazione del sistema operativo.

Adesso entrate nell'area Schermo e selezionate Centramento Orizzontale e Verticale e Modo Linea Raddoppiata. Se volete usare il WinUAE in una finestra di Windows allora deselezionate la casella full-screen

In VARIE selezionare Mostra GUI all'avvio e LED sullo schermo

Ok, ci siamo quasi, è rimasto da configurare l'area Dischi Fissi e poi potrete far partire l'emulazione AmigaOS.

Innanzitutto bisogna creare due cartelle all'interno del programma (ad esempio in C:\emu\amiga\WinUAE\HD) chiamate SYS e WORK

Allora, entrate nella suddetta area, ed inserite il percorso in cui volete creare l'HD. Prima di tutto dovete sapere che il WinUAE gestisce gli HD Amiga in due modi: rispettivamente sotto forma di HardFile o dentro una directory del PC. Praticamente nel primo caso crea un file nell'HD del PC e all'interno di esso simula l'HD dell'Amiga, oppure nel secondo caso sarà possibile creare l'HD dell'Amiga direttamente dentro una directory del PC (Quest'ultima rispecchia la mia configurazione di default del WinUAE) per la quale consiglio caldamente l'uso, infatti usando una directory del PC come HD Amiga, sarà possibile trasferire senza problemi i file dall'HD dell'Amiga (che in realtà è una directory) all'HD del PC (guardate la foto a lato).
Configurare l' HD dell'amiga è semplicissimo:


Clickate su Aggiungi Cartella nella finestra che vi si aprirà dovrete inserire due nomi, nel primo riquadro chiamato Etichetta Volume inserirete il nome fisico del primo HD "virtuale", chiamatelo SYS, nel secondo riquadro chiamato Percorso inserirete il percorso della directory che fungerà da HD Amiga, nel mio caso ho usato: C:\emu\amiga\WinUAE\HD\SYS

Ripetere lo stesso procedimento per WORK

Fatto! la configurazione di base è stata ultimata, adesso ricordatevi di salvare la configurazione prima di lanciare l'emulatore, altrimenti vi toccherà ripetere tutti i passi fatti fino ad ora (andate nella sezione Configurazioni e scrivete Default come nome della configurazione, e poi clickate su Salva.


3. Installazione del sistema operativo AmigaOS 3.1

Una volta salvata la configurazione clickate sul pulsante OK. Se tutto è andato come doveva andare, l'emulatore dovrebbe caricarvi il disco di installazione del Workbench 3.1.

Se ciò non dovesse avvenire, ripetete per intero tutti i passi che vi ho appena elencato.

Se invece vi è apparso il Workbench screen, allora sarete pronti per installarlo sul vostro nuovo Hard Disk virtuale.
Per prima cosa clickate due volte sopra l'icona del disco chiamato Install3.1 a questo punto clickate due volte sopra l'icona del cassetto chiamata install e successivamente sopra l'icona Italiano, a questo punto inizierà l'installazione del sistema operativo Amiga. Se vi dovesse comparire una finestra che vi chiede di inserire un determinato disco, dovrete premere il tasto F12, selezionare il file *.ADF che contiene il disco richiesto, e premere OK.

A questo punto non vi rimane altro che seguire su schermo tutte le note di installazione che vi richiederà l'installer per installare definitivamente l'AmigaOS. Per i non esperti del sistema operativo Amiga, consiglio di installare l'OS con l'opzione utente inesperto, così facendo si preoccuperà di tutto l'installer Amiga, che richiederà all'utente solamente le informazioni basilari. Ricordatevi che dopo l'installazione l'emulatore si resetterà, e ricaricherà il WB (Workbench), per non fargli ricaricare il disco install3.1.adf dovrete rimuoverlo usando sempre il tasto F12 e premendo successivamente sul pulsate eject, e questo su ogni disco... Se tutto sarà andato a buon fine avrete il vostro fido WB che si caricherà dall'HD Virtuale.

A questo punto entrate in SYS/PREFS e cliccate su LOCALE per selezionare Lingua e Fuso Orario, poi cliccate su INPUT per selezionare la Tastiera.


4. Installazione delle librerie Picasso96

Dopo l'installazione del Workbench 3.1, il WinUAE non sarà ancora pronto per usare l'emulazione Picasso96 (quindi non vi angosciate se vedete ancora l'emulatore funzionare lentamente, poiché ancora si trova in modalità emulazione ECS, ma quando abiliterete l'emulazione Picasso96, vedrete che incremento di velocità!!!). Comunque adesso premete ALT+TAB per tornare in Windows, e copiate i file Lha_e138.run e picasso96_v1_43b.lha che avete scaricato dalla sezione Tools nell'HD virtuale dell'UAE (la directory in cui avete scelto di simulare l'HD Amiga. Es. dentro la directory C:\emu\amiga\WinUAE\HD\SYS).
Adesso ritornate dentro L'UAE e andate nella directory in cui avete copiato i file sopra citati e clickate due volte sopra l'icona che sotto AmigaOS noterete con il nome Lha_e138.run (attenzione, tali file e directory sono nascosti di default, per renderli visibili dovrete clickare due volte su SYS e successivamente usare il menu del Workbench: Finestre/Mostrare/Tutti i file). Bene, adesso aprite una Shell (praticamente una sorta di Prompt di MS-DOS sotto Amiga, ma ovviamente molto più potente), la trovate entrando nella directory SYS:System/Shell. I comandi della shell amiga sono molto simili a quelli di MS-DOS, quindi non credo che avrete grossi problemi a familiarizzarci. Una volta aperta la Shell scrivete il seguente comando:

lha e picasso96_vx_xx.lha ram:

così facendo scompatterete l'archivio all'interno della RAM Disk (Una bellissima caratteristica dell'Amiga). Adesso non vi resta altro che installare i driver, semplicemente clickando sopra l'icona RAM Disk che si trova nel desktop del WB. A questo punto si aprirà una finestra nella quale troverete un cassetto chiamato Picasso96Install, entrate dentro e clickate due volte sopra l'icona Install_Italiano, seguite le informazioni su schermo e lasciate tutte le impostazioni come vengono proposte dall'installer. Attenzione, quando chiede di installare la scheda grafica, scegliete la UAEGFX. Ad un certo punto l'installer punterà ad una partizione Amiga chiamata Work: voi scegliete la partizione HD0: (o come l'avete chiamata) clickandoci sopra due volte, e premete successivamente il tasto procedi. A questo punto se tutto è andato a buon termine, l'installer dovrebbe dirvi che avete installato con successo il driver Picasso 96. Adesso premete i tasti ALT+F4 per uscire dall'emulatore, e ritornare in Windows.
A questo punto caricate nuovamente il WinUAE ed entrate nell'area RAM (prima clickate due volte sopra la configurazione precedentemente salvata, per caricarla) e se non l'avete fatto prima, abilitate come minimo 2 Mega di RTG (attenzione, questo è importante, altrimenti l'emulazione Picasso 96 non funzionerà. E questo perché quando sarete nel programma Screen Mode, saranno selezionabili solamente gli schermi PAL e non UAEGFX) adesso risalvate la configurazione, e fate partire l'emulatore clickando sul pulsante OK.
Appena caricato il WB clickate due volte sopra l'icona dell'Hard Disk HD0 e dopo clickate due volte sopra l'icona Prefs, e successivamente due volte sopra ScreenMode, se tutto è andato come doveva andare, dovrebbe essere possibile scegliere oltre al canonico PAL, anche gli schermi UAEGFX. É' arrivato il momento della verità, scegliete per esempio uno schermo UAEGFX 640x480 ad 8 bit e premete sul pulsante USA. Se il vostro computer e le DirectX sono configurati in modo appropriato, vi vedrete trasformare il vostro squallido schermo PAL che è in 640x256 a 4 colori in uno splendido 640x480 a 256 colori.

Adesso non vi rimane altro che configurare al meglio il vostro nuovo Amiga e soprattutto assaporare a pieno il suo fantastico sistema operativo.

Bene!!!sag:
dopo questa vado a letto, sono cotto masato
Grazie a "Manuelson" per il complimento.
Ciao ragashis alla proxima

il faido non è connesso   Rispondi citando
Rispondi

Social Network - Segnala e condividi questa discussione

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 01.45.32.


ForumZone.it è la Community dei lettori di 3dfxzone.it, AMDZone.it, ATIZone.it, HWSetup.it, NVIDIAZone.it e UnixZone.it.
ForumZone.it è servita da vBulletin - Copyright ©2000 - 2018 Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione non autorizzata del contenuto informativo e grafico.
Puoi porre un quesito e segnalare abusi scrivendo alla Redazione.
Norme sulla Privacy degli utenti di ForumZone.it.